Menu principale

Nel caso di controversie con la banca, relative a prodotti e servizi bancari e finanziari o a servizi di investimento, Banca del Sud ti spiega i passi da seguire, in questa pagina costantemente aggiornata con i nuovi regolamenti e le nuove procedure in materia.

 

 Reclamo via raccomandata o per via telematica

Può presentare un reclamo alla Banca, via lettera raccomandata a/r a Banca del Sud S.p.A. Via Calabritto, 20, II - Piano I 80121, Napoli o per via telematica ufficioreclami@bancadelsud.com oppure comunicazioni.bancadelsud@postacert.cedacri.it ovvero allo sportello presso cui viene intrattenuto il rapporto, contro rilascio di ricevuta. Il Responsabile dello sportello provvede all’immediato inoltro all’Ufficio Reclami.

 

La Banca ha l'obbligo di rispondere:

  • Entro 30 giorni dal ricevimento, se il reclamo è relativo a prodotti e servizi bancari e finanziari;
  • Entro 60 giorni dal ricevimento, se il reclamo è relativo a servizi di investimento.

Se la decisione della banca non dovesse soddisfare le Sue aspettative, e se sussistono i requisiti regolamentari, oltre che rivolgersi all'autorità giudiziaria ordinaria, può anche rivolgersi ai seguenti organi.

 

Arbitro Bancario Finanziario e Giurì Bancario

In caso di controversie inerenti ad operazioni e servizi bancari e finanziari, può rivolgersi all'ABF, Arbitro Bancario Finanziario (www.arbitrobancariofinanziario.it):

  • Se l'operazione o il comportamento contestato è successivo alla data del 1.1.2009;
  • Nel limite di 100.000 euro se il reclamo comporta la richiesta di una somma di denaro quale “risarcimento danni”;
  • Senza limiti di importo, in tutti gli altri casi.

Per sapere come rivolgersi all'Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure consultare la guida disponibile in Filiale o chiedere in Banca.

 

Arbitro per le Controversie Finanziarie

In caso di controversie relative a servizi e attività di investimento, in merito all'osservanza da parte della Banca degli obblighi di informazione, correttezza e trasparenza previsti nei rapporti contrattuali con gli investitori, se la decisione della Banca non dovesse soddisfare le aspettative del cliente e sussistendone i previsti requisiti regolamentari ovvero la Banca non dovesse affatto rispondere, il cliente può, prima di ricorrere al giudice, rivolgersi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF):

  • se la somma richiesta all’intermediario non superi 500.000,00 euro;
  • se su gli stessi fatti oggetti di ricorso non siano pendenti altre procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie;
  • sia stato preventivamente presentato un reclamo all’intermediario.

Per sapere come rivolgersi all'Arbitro si può consultare il sito www.acf.consob.it o la guida disponibile in Filiale e chiedere in Banca.

 

IVASS

In caso di controversie inerenti ai prodotti assicurativi: all' IVASS, Servizio Vigilanza Intermediari, Via del Quirinale n. 21 - 00187 Roma, allegando la documentazione relativa al reclamo trattato dall'intermediario o dall'impresa preponente.
Resta ferma la possibilità per il cliente e per la Banca di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria.

 

Maggiori Informazioni

Per ulteriori informazioni puoi rivolgerti:

  • alle filiali della Banca d'Italia
  • alle filiali di Banca del Sud
  • alla Camera di Arbitrato presso la Consob
  • alle segreterie tecniche dell'Arbitro Bancario Finanziario presso le sedi della Banca d'Italia di Milano (Via Cordusio n. 5, 20123 Milano, telefono 02/724241), Roma (Via Venti settembre n. 97/e, 00187 Roma, telefono 06/47921) e Napoli (Via Miguel Cervantes n. 71, 80133 Napoli, telefono 081/7975111).

Puoi consultare qui la documentazione che ti occorre: