Menu principale

Banca del Sud nasce dall'intuizione del dott. Francesco Andreozzi unitamente a professionisti e imprenditori animati da un comune senso del dovere.

Già nel 2004, la loro convinzione era che il Meridione meritasse un Istituto di Credito di riferimento, con l’obbiettivo di dare al Sud Italia una banca in grado di raccogliere il risparmio di

famiglie e imprese e reinvestirlo localmente.

Con la nascita di Banca del Sud, solo due anni più tardi, la visione degli Animatori Costituenti è diventata realtà, rispondendo all'esigenza, di poter contare su una banca di prossimità che sostenesse lo sviluppo del nostro territorio.

 

Il comitato promotore

Al primo nucleo di professionisti ed imprenditori della collettività napoletana e non solo, che rappresentò il fulcro del comitato promotore di Banca del Sud nato nel 2005 presso la Camera di

Commercio di Napoli, ben presto si unirono tanti altri collaboratori che si sono adoperati significativamente per la sua costituzione.

In pochissimo tempo, il comitato ha raggiunto 18 milioni di euro di azioni sottoscritte da 523 soci, tra cui soggetti istituzionali di grande prestigio come l’Istituto Fondazione Banco di Napoli, la

Banca popolare di Puglia e Basilicata e la Fondiaria Sai.

 

La costituzione della S.p.A

Con 523 soci e 18 milioni di euro di azioni sottoscritte, nel 2006 ha luogo la memorabile assemblea per la costituzione di Banca del Sud S.p.A. presso la storica Università Federico II di Napoli. Meno di un anno dopo, il 10 marzo 2007, Banca del Sud S.p.a. ottiene l'autorizzazione della Banca d'Italia e comincia ad operare sul mercato come Istituto di Credito, aprendo la sua prima filiale di Napoli il 2 luglio 2007.